2015 Agosto – Yangon

Yangon mi è piaciuta subito. Forse per il fatto che pur essendo una citta grande e trafficata, sembrava comunque a misura d’uomo. E poi era facile orientarsi. La Sule Paya, la cui punta dorata era visibile da lontano, era il mio punto di riferimento. A est verso la 37th, 38th, ci si dirigeva verso gli edifici coloniali, verso la nostra guest house. A ovest dalla 32th alla 19th, verso chinatown,… A nord la Shwedagon Paya e il Kandawgyi Lake.
In strada bancarelle di cibo, bancarelle di frutta e verdura, monaci con le loro tuniche arancioni e tanti cani.
Dagli autobus sgarrupati e sempre stracolmi, presunti controllori, sporgevano dalle porte aperte, urlando … le fermate degli autobus…il prezzo dei biglietti….almeno credo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...